Foster, Life, EuropeanCommission, VET, FoodWaste, Training, Sustainability, Gastronomic, Food waste, restaurant industry, circular economy
CIAO,

Sono il progetto LIFE FOSTER

Il progetto LIFE FOSTER, cofinanziato con il sostegno dello strumento finanziario LIFE della Commissione europea e guidato dalla rete italiana IFP ed ENAIP NET, mira a ridurre gli sprechi alimentari nella ristorazione.

Il progetto si concentra su questi ambiti principali: FORMAZIONE ED EDUCAZIONE, PREVENZIONE E COMUNICAZIONE.

Data la correlazione tra dinamiche ambientali, sociali ed economiche, la formazione e l’educazione sono diventate la chiave per implementare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

Il progetto verrà promosso nei seguenti paesi: Francia, Italia, Malta, Spagna.

LIFE FOSTER promuove azioni dirette e indirette volte alla sensibilizzazione riguardo il problema degli sprechi alimentari e sulla corretta conservazione degli alimenti.

Viste le diverse iniziative già intraprese da diversi paesi dell’UE per sensibilizzare cittadini, produttori e supermercati, il progetto LIFE FOSTER ha scelto di puntare sul settore della ristorazione, responsabile del 12% sul totale del cibo sprecato.

LIFE FOSTER andrà ad integrare le altre iniziative già esistenti e sarà l’anello mancante della catena: unirà il rispetto per i produttori e quello per i cittadini.

Beneficiario coordinatore: ENAIP NET
Budget totale del progetto: 1,676,566 Euro
Finanziamento dell’UE: 997,460 Euro

I NUMERI DEL PROGETTO

70 centri di istruzione e formazione professionale coinvolti
500 formatori da educare
7.000 studenti da formare
3.600 aziende e 10.000 professionisti coinvolti
20 stand fieristici e 100.000 visitatori coinvolti
6 seminari tecnici e organizzazione di attività pratiche
1 incontro con la piattaforma dell’UE sulle perdite e gli sprechi alimentari
4 tavoli istituzionali nazionali e 200 istituzioni politiche coinvolte
1 sistema di monitoraggio della riduzione dello spreco alimentare
1 rete con altri progetti UE sullo spreco alimentare

7000
studenti
500
FORMATORI
200
ISTITUZIONI POLITICHE
3600
IMPRESE